DIARIO F@R-Anais - Idromele

Ricette gastronomiche nazionali e internazionali, educazione alimentare, strumenti e accessori, vino, birra, idromele, sidro, olio, liquori, immagazzinaggio tradizionale di frutta, ortaggi e funghi, congelamento, conservazione sotto vuoto, essiccazione, etc.

DIARIO F@R-Anais - Idromele

Messaggioda Bron ElGram » venerdì 21 aprile 2017, 19:32


Immagine

L'idromele, "la bevanda degli dèi" é una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione del miele con acqua. Quindi senza le nostre meravigliose api non avremmo mai potuto avere questa buonissima bibita. In alcuni posti prende il nome di "Acqua di Aron".
Molti studiosi sostengono che sia la bibita fermentata più antica del mondo, prima ancora della birra. Infatti quando leggerete la ricetta, capirete quanto sia semplice realizzare l'idromele.

Va detto che la ricetta base richiede semplicemente miele, acqua e lievito ma vi sono innumerevoli varianti:

braggot (miele e malto)
melomel (miele e frutta),
metheglin (miele e spezie)

Per la realizzazione le proporzioni sono circa 5 litri di acqua per ogni chilo di miele.
La dose di miele può essere innalzata (1,5-3 kg) a seconda della gradazione alcolica o della dolcezza che si vuole ottenere.

N.B.
Diluendo il miele, otterremo un idromele più secco, viceversa si otterrà un idromele più dolce.
Il lievito che ho usato è uno dei tipi di lievito che si usa per fare la birra. Infatti bisogna usare un lievito tollerante all'alcol. Possiamo usare anche un lievito per il vino/spumante.

Nello specifico io ho fatto così:
- 5 litri di acqua portata a 90°C
- 3 kg di miele millefiori fluidificato un po' a bagno maria
- Rovesciato il miele nell'acqua mischiando, raffreddato a 80°C e lasciato 15' a questa temperatura per uccidere lieviti selvaggi e batteri nel miele
- Preparato 7 gr di lievito alta fermentazione da birra in un po' di acqua a 20°C
- Raffreddato il mosto a 21°C mettendo la pentola in acqua fredda e ghiaccio... ci abbiamo impiegato 50'
- Rovesciato il mosto in contenitore disinfettato con metabisolfito e raggiunti i 20°C versato il lievito pre-attivato
- Agitato il mosto per mischiarlo bene e messo il fermentatore (attacco artigianale)
- Misurato densità iniziale con densimetro birra: base scala 120


Ora i testi che ho letto dicono:
- agitare e areare ogni giorno per due/tre settimane così da aiutare la fermentazione
- quando il gorgogliatore smetterà di fare rumore, aspetta ancora 3 settimane
- dopodichè travasa in boccione di vetro (con gorgogliatore) così da togliere il fondo e lascialo in luogo più fresco e ombreggiato per 6-8 mesi. Anche 1 anno se vuoi più alcool (min. 9-10 vol, max 13-14 vol)
- Quindi travasa in bottiglie da spumante con tappo a fungo in plastica e gabbietta metallica.
- Bottiglie conservate al buio e al fresco. Il tuo idromele è già bevibile, ma più invecchia e più sarà gustoso. La temperatura di servizio consigliata è di 8-10 °C.
Avatar utente
Bron ElGram
Site Admin
Site Admin
 
Posts: 13711
Iscritto il: giovedì 3 gennaio 2013, 15:50

  • Condividi su
  •   Aiuta ad aumentare la popolarità di BroomGulf condividendo la pagina!
    Condividi su Facebook

Re: DIARIO F@R-Anais - Idromele

Messaggioda Bron ElGram » domenica 21 maggio 2017, 13:39


Immagine

Siamo a un mese che quasi tutte le sere squoto il mosto... e continua a fermentare. Il gorgogliatore non si ferma e io lo lascio fare.
Il profumo è ottimo... vedremo! :D
Avatar utente
Bron ElGram
Site Admin
Site Admin
 
Posts: 13711
Iscritto il: giovedì 3 gennaio 2013, 15:50

Re: DIARIO F@R-Anais - Idromele

Messaggioda Bron ElGram » sabato 27 maggio 2017, 15:36


Immagine

Dopo 5-6 settimane il gorgogliatore è fermo da un po'... ho deciso che è tempo del travaso nei boccioni da 7 litri e poi della messa a riposo in cantina (abbassando la temperatura da 25°C a 19-20°C). Cogliamo l'occasione per berne un bicchierino... anche se il colore è ancora molto torbido il gusto è ottimo: dolce, frizzantino, alcolico ma senza esagerare. Chissà come sarà buono freddo e trasparente! Attendiamo con pazienza! :D
Avatar utente
Bron ElGram
Site Admin
Site Admin
 
Posts: 13711
Iscritto il: giovedì 3 gennaio 2013, 15:50

Re: DIARIO F@R-Anais - Idromele

Messaggioda Bron ElGram » domenica 18 giugno 2017, 18:51


Immagine

DOPO 3 SETTIMANE NEI BOCCIONI... anche perchè temo che una delle due nate sia troppo vecchia e faccia passare aria, decido di imbottigliare.
Vengono 8 bottiglie da 75 cl, chiuse con tappo plastica e gabbietta.
Ne bevo due shot... è fantastico: dolce e frizzante come volevo.
Adesso quando si vuole di apre... e più sta lì meglio è. ;)
Avatar utente
Bron ElGram
Site Admin
Site Admin
 
Posts: 13711
Iscritto il: giovedì 3 gennaio 2013, 15:50


Torna a 3c. Cucina, cantina e dispensa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti